Pratica Impianti e Rialzo Seno Mascellare (complicazioni)

Informazioni generali sul fondo Metasalute
Rispondi
gl14085
Messaggi: 1
Iscritto il: mer feb 05, 2020 7:08 pm

Pratica Impianti e Rialzo Seno Mascellare (complicazioni)

Messaggio da gl14085 » mer feb 05, 2020 7:10 pm

Buonasera a tutti,
Ho un quesito ingarbugliato che cercherò di sintetizzare ed essendo piuttosto convinto di non essere il solo messo in questo modo sono certo che sarà utile ai posteri; da questo punto sotto descritto non so come muovermi ma sono certo che con il vostro aiuto posso meritatamente averla vinta su Metasalute e (temo) anche sulla struttura che si mette leggermente di traverso ma della quale non posso fare a meno (vedrete leggendo).

PROBLEMA: Mi mancano 4 denti (16,26,36,46) e mi occorrono impianto + corone definitive.

2019
La struttura mi dice che vanno fatti 4 impianti e per uno di essi (16) è necessario il rialzo/grande rialzo seno mascellare e ho avviato così le procedure in metasalute (metodo pre-voucher) ottenendo rifiuto per il rialzo e solo autorizzazione parziale per gli impianti come fossero stand-alone anche per i denti fatti con metasalute (era diversa la struttura all'epoca delle estrazioni, ma lo era per forza di cose dato che la vecchia struttura ha tolto la convenzione); di fatto, dopo un reclamo via mail, RBM mi modifica l'autorizzazione degli impianti stand-alone e ci mette dentro:
- tutti e 4 gli impianit per i denti
- tutte le corone (definitive)
- radiografia endorale ecc (insomma quello che serve per avere un lavoro fatto e finito).
Chiedo in risposta sempre ad RBM sul fatto del rialzo seno mascellare e loro dicono che non è in polizza (citano garanzia D.6 di polizza (INTERVENTI CHIRURGICI ODONTOIATRICI) ), amen mi dico.

2020.
Alla visita pre-impianti la struttura fa una TAC; per il dente 16 conferma necessità di rialzo al costo di 578€ (il dentista in fase di colloquio specifica che è veramente una cosa da nulla come a dire "neanche te la contiamo", ma poi gli impiegati e in seguito pure il dentista ritratta e specificano che comunque la pratica consiste in un rialzo seno mascellare) e per un altro dei denti che prevedeva impianto a causa di sinusite cronica riscontrata dal dentista in TAC valuta troppo rischioso l'impianto e dichiara che è necessario invece un ponte.

MI RITROVO DUNQUE CON UNA PRATICA DI 4 IMPIANTI ALL-INCLUSIVE AUTORIZZATA MA DA RETTIFICARE PER VIA DEL PONTE SU UNO DEI QUATTRO DENTI + 1 "RIALZO" (virgolette spiegate tra poco) PER IL QUALE NECESSARIAMENTE PER ABBATTERE I COSTI DEVO RITENTARE DI RICEVERE L'AUTORIZZAZIONE.

PER GLI IMPIANTI:
LA STRUTTURA SOSTIENE CHE la rettifica dell'autorizzazione per impianto>ponte non può farla ora (pratica troppo vecchia) e che potrà farla solo al momento dell'avvenuta chiusura dei 3 impianti, e in seguito andrà aperta pratica per il ponte.
DATO QUELLO CHE HO OTTENUTO CON IL MIO RECLAMO NON MI FIDO DI QUESTA VERSIONE DELLA STRUTTURA E SOPRATTUTTO DEL FATTO CHE SUCCESSIVAMENTE METASALUTE MI APPROVEREBBE IL PONTE (da quel che ho letto qua e in giro) CHIEDO AI PIU' ESPERTI: come mi consigliate di procedere? Per avere l'autorizzazione di un ponte quale dovrebbe essere la patologia accettata? Io pensavo di rispondere alla mail RBM dove mi avevano detto quanto sopra riportato e già in tal contesto richiedere la rettifica dell'autorizzazione al ponte ma dovrei essere preparato a cosa scrivere esattamente e come "spronarli" a tale modifica citando quali argomenti (gli stessi che poi utilizzerei anche con L'Ivass se RBM fosse reticente alla modifica richiesta).


PER IL RIALZO (SOPRATTUTTO A DENTISTI O ESPERTI NEL SETTORE):
LA STRUTTURA DICE che non può fare una prescrizione diversa da quella che vedete (allegata), non mi è chiaro il perchè, o meglio l'operatrice della struttura sostiene che non può fare diversamente dato che la nomenclatura è quella (?) penso tra l'altro si basi su descrizioni che metasalute autorizzava così forse solo nel 2010 (cercando su internet ho trovato ciò).

Io invece ho trovato qui e nei forum pratiche AUTORIZZATE di RIALZO SENO MASCELLARE, in particolare a fronte del fatto che il rialzo fosse relativo a una emiarcata (la stessa dicitura del foglio allegato menziona emiarcata ma poi inserisce solo un elemento) e dall'altra parte quello che viene invece chiamato innesto che oltretutto pare che in molti studi dentistici costi una cifra nettamente inferiore a quanto richiesto per il mio intervento (a me 578 e pure "prezzo di favore", in altri posti non piu' di 400).

In primis qualcuno può spiegarmi la differenza tra uno e l'altro? Se il rialzo ad es. riguarda necessariamente piu' denti (una emiarcata ad es.) come possono farmi un preventivo per il rialzo per un singolo piuttosto che invece fare riferimento a un innesto per singolo dente? Io penso che la struttura voglia sfruttare la mia ovvia impreparazione sull'argomento medico per farmi pagare fuori dall'assicurazione e soprattutto di più...
In secundis, data la mia circostanza, la prescrizione (per come me la fornisce la struttura) non sembra avere i presupposti per ricevere l'autorizzazione di metasalute... ma come posso controbattere alla struttura per richiedere una prescrizione con una maggiore probabilità di essere accettata? Quale terminologia dovrebbe avere una prescrizione per fare autorizzare questo mio rialzo/innesto/quel che è?

Grazie a chiunque mi risponderà.
Allegati
entist.png
entist.png (297.86 KiB) Visto 894 volte

Rispondi